Privacy Policy

Resoconto di metà anno (e un po’ di più)

Mi dispiace scrivere poco sul blog ma mi rendo conto che ultimamente lo utilizzo soprattutto per condividere novità o notizie importanti ed è proprio ciò che farò anche oggi quindi.. Festeggiamo!

C'è un nuovo post e ci sono tante cose nuove e belle per cui festeggiare, mettetevi comodi perché ho deciso di raccontarvi tutto ripercorrendo insieme alla svelta questo primo semestre e non solo di un 2018 che sarà davvero un anno senza paragoni. Proverò a mantenere un ordine cronologico ma non prometto di riuscirci. Ecco quindi il mio resoconto di metà anno (e un po' di più)!

Privato o pubblico?

Vorrei poter fare un riassunto che tocca soltanto le esperienze e i traguardi lavorativi raggiunti ma considerando che io sono la mia “datrice di lavoro” e le gioie e i dolori del privato condizionano enormemente ciò che creo e faccio, non posso e non riesco a scindere il personale dal professionale. E per questo non posso non pensare che ciò che è scaturito da gennaio sia stato davvero “un nuovo inizio”. Il primo mese dell'anno non è stato facile e ha fortemente condizionato i mesi successivi. Non voglio entrare nei dettagli, perché anche se sui social parlo tanto della mia vita, so che certe vicende sono e devono rimanere intime, soprattutto quando sono dolorose. Sono sempre stata fortemente credente e ho sempre voluto cercare la luce in mezzo al buio, sperando di riuscire a far vedere quella luce anche a chi ha più difficoltà nel trovarla. Non so se ci sono riuscita ma ogni giorno, da gennaio, ho provato a farlo ancor di più con le mie illustrazioni.

Nuovi inizi

A fine gennaio ho rinnovato quella che era la mia postazione lavoro in casa, la mia parete “where the magic happens”. Ho comprato una nuova scrivania insieme a una bellissima libreria che ho trasformato in credenza e insieme al nuovo monitor (grazie Babbo Natale) ho decisamente fatto fare un salto di qualità alla mia attività. Avevo deciso che nel 2018 avrei fatto ancor più sul serio e quello era il primo passo. Non so davvero come facessi prima a disegnare senza uno schermo gigante in cui vedere ogni dettaglio, sono cose banali ma che banali poi non sono così tanto.

La BCBF

Vi ho parlato all'infinito della fiera di Bologna (anche se ancora non ho pubblicato il post a riguardo ora che ci penso, che vergogna, scusate, rimedierò presto!) ma davvero la Bologna Children’s Book Fair è stata l'esperienza centrale per questa prima metà dell'anno, un vero e proprio punto di svolta. La preparazione e poi i giorni della fiera sono stati un boom di emozioni che mi fanno ancora brillare gli occhi. Avevo degli obiettivi prefissati e son riuscita a raggiungerne alcuni. Vi avevo detto che avremmo festeggiato in questo post, no?

Mentre il treno mi riporta a Milano sono ancora avvolta dal vortice di emozioni vissute in questi giorni, alla mia prima...

Pubblicato da LaughLau su Mercoledì 28 marzo 2018

 

Un quarto di secolo

E a proposito di festeggiamenti, il 7 di Aprile ho compiuto il mio primo quarto di secolo. È stato bellissimo perchè il calendario quest'anno mi ha regalato un compleanno di sabato e dunque ne abbiamo approfittato per tornare in Sardegna e festeggiare per bene, come non accadeva da tantissimi anni ormai, insieme alla mia famiglia e ai miei amici più cari. È uno dei ricordi più belli che ho di quest'anno e l'affetto ricevuto sono davvero impagabili. Se state leggendo, grazie ancora!

Il mio primo contratto!

Anche di questo vi ho già parlato in questo post ma non posso menzionare nuovamente anche qui il primo vero frutto scaturito dalla fiera di Bologna, il primo contratto come illustratrice per una serie di libretti-gioco per bambini che sarà pubblicata a breve da una casa editrice inglese. Ho disegnato più di 60 tavole di giochi, tra “unisci i puntini”, “trova le differenze” e “scopri l'intruso” ed è stata un'esperienza bella, faticosa ma che mi ha fatto capire che non potrei e non voglio proprio fare nient'altro nella vita se non questo.

Nuovi inizi (parte 2!)

Se a Gennaio rimettevo a nuovo la mia parete-studio, ad Aprile complici tante piccole e grandi riflessioni, nonché spinti dal desiderio di cambiare e di scappare da Milano che ormai cominciava a starci stretta per vari motivi, abbiamo preso una grande decisione: traslochiamo! In quei mesi abbiamo scoperto l'hinterland grazie ad alcuni amici che si son trasferiti nei paesi che circondano Milano. Ci è bastato vedere tanto verde, respirare aria pulita e visitare solo una volta un'unica casa con una terrazza immensa e delle pareti di mattoncini che sembravano uscite direttamente dai miei sogni della “casa perfetta per me” per firmare senza se e senza ma un nuovo contratto d'affitto. Dunque la nuova postazione lavoro è stata smontata, la mia amata libreria-credenza venduta e a Giugno, aiutati da braccia sante e da un furgoncino che un tempo aveva sicuramente delle fiancate senza graffi, abbiamo dato via alla missione trasloco! È stata un'impresa che ci ha distrutto ma di cui ringraziamo il cielo ogni giorno. Terminare una giornata stancante con una cena in terrazza, vivere in una casa che veramente “sa di casa” ma soprattutto.. Avere una stanza-studio tutta per me ( ♥️ ) è davvero qualcosa di impagabile. Dopo l'estate vi farò vedere per bene il mio nuovo “ufficio” che amo alla follia. Un altro decisamente felice di questa impresa è sicuramente Arturo, che ora può finalmente cacciare le mosche all'aria aperta e prendere il sole sdraiato sulle fioriere (riempiendo successivamente tutta la casa di terriccio, ma questa è un'altra storia).

Concorsi falliti, oppure no!

Ci sono varie scuole di pensiero relative ai concorsi per illustratori: c'è chi non partecipa mai perché pensa equivalga a sminuire il proprio lavoro, chi partecipa a tutti e li vince tutti. Io non faccio parte di nessuna delle due categorie ma se trovo dei bandi carini e potenzialmente interessanti, in linea col target delle mie illustrazioni non vedo perché non mettermi in gioco e provarci. Ovviamente partecipo sempre all'ultimo e consegno il lavoro dieci minuti prima della scadenza, ma vabbè, è un dettaglio! Ho partecipato a due concorsi con due illustrazioni di cui ero e sono molto fiera ma non sono stata selezionata. Ho poi colto l'occasione di un nuovo concorso, stavolta indetto da Medici Senza Frontiere, e sicuramente l'impronta benefica ha fatto sì che ci credessi un po' di più e stavolta è andata bene. La mia illustrazione è stata selezionata e infine votata per essere tra le immagine riprodotte sulle t-shirt solidali della campagna #Umani, in vendita su www.tshirtumani.it

Sono davvero felice e fiera di aver dato questo mio piccolo contributo che sostiene le iniziative di MSF, oggi più che mai di fondamentale importanza nel rispetto di ogni essere umano. (Se vi fa piacere acquistare la t-shirt col mio design lo trovate qui, io non ci guadagno nulla se non profonda gratitudine per il gesto!)

Firme su firme!

Dopo la firma sul primo contratto per i libri e la firma sul contratto d'affitto è arrivata poi una nuova firma, fresca fresca di questi ultimi giorni. Finalmente posso parlarne e sono davvero felice perchè da qualche giorno sono ufficialmente rappresentata da un'agenzia di illustrazione! Ines, l'agente di Illustopia, mi ha scoperta proprio a Bologna grazie a una mia cartolina lasciata in giro al muro degli illustratori. Mi ha contattata, abbiamo lavorato insieme e ora è la mia agente che mi rappresenta nel mondo. Mi fa strano ma è una sensazione bellissima: sapere che qualcuno ha visto in te del potenziale, crede nel tuo lavoro e pensa che tu possa raggiungere determinati risultati è qualcosa che mi onora e mi spinge a voler dare ancor più il massimo. Vedere poi il mio nome e il mio portfolio accanto a quello di illustratori che seguo e stimo da anni beh.. che ve lo dico a fare? Spero che nascano solo cose belle da questo, vi terrò aggiornati, come sempre.

E l'Agenda 2019?

Una delle avventure più belle dello scorso anno è stata di sicuro la realizzazione dell'Agenda 2018. L'entusiasmo con cui è stata accolta è stato lo stimolo più grande a fare ancora meglio e dunque, udite udite, l'Agenda 2019 è in lavorazione, anzi è già quasi pronta ormai e se tutto va bene ve la presenterò davvero a brevissimo e potrete cominciare a preordinarla molto presto. Ci saranno davvero tante novità e cambiamenti rispetto allo scorso anno, molto più spazio, tanti tanti colori e illustrazioni nuove, non vedo l'ora di mostrarvela! Se non volete perdere qualche spoiler ricorrente vi consiglio di seguirmi su Instagram Stories (se ancora non mi seguite, ahi ahi!)

https://www.instagram.com/p/BkhuvgbFed0/?taken-by=laugh_lau

Beh diciamo che questa prima parte dell'anno ha portato tante cose nuove e non posso che esserne grata. È appena iniziato il secondo semestre di questo 2018 magico e in realtà le novità non sono finite! La più grande, la più bella in realtà non è una novità appunto, per chi mi segue o mi conosce al di fuori del magico mondo dei social, e non riguarda il mio lavoro. Dopo aver disegnato sposi di tutto il mondo, realizzato partecipazioni e tableau per matrimoni in tutta Italia e non solo... tocca a me! Il 25 Agosto io e Ivan ci sposiamo!

Manca ormai meno di un mese e sono dunque visibilmente in un brodo di giuggiole, tra la fine dei preparativi e l'organizzazione del rientro in Sardegna, dove celebreremo il nostro matrimonio, la mia testolina comincia a non riuscire a pensare ad altro! Sono stata brava perché organizziamo e pianifichiamo praticamente da un anno e mezzo e ho mantenuto il silenzio per tanto tempo ma ormai è giunto il momento di condividere la bella notizia anche qui, anche perché ciò comporterà per me una lunga pausa dal lavoro! Tra nozze e luna di miele tornerò ufficialmente operativa da metà Settembre in poi, dunque nelle prossime settimane sarò più assente – non che sia stata tanto presente in realtà nell'ultimo periodo ma ora capite il perchè! Alcune persone hanno già prenotato il loro posto per lavorare insieme a me da Settembre in poi e non posso che esserne felice, dunque se anche voi state pensando di contattarmi per un lavoro o richiedere un preventivo sarò felice di sentirvi!

Beh dopo questa full immersion in quelli che son stati i primi mesi del mio 2018 non posso non ringraziarvi per l'affetto e il sostegno che mi avete sempre dimostrato. Non è scontato e soprattutto quando si sta dietro a uno schermo c'è sempre il rischio che non si colga che oltre a disegni e parole ci sono persone vere con giornate belle o difficili, che ridono, piangono e provano a dare il massimo per costruire passo per passo un'attività solida e certa. Io sono ancora parecchio traballante ma trovo in voi, in un messaggio, un cuoricino o una manifestazione di apprezzamento, un sostegno immenso e vitale.

Grazie davvero.

Avevo detto che avremmo festeggiato perciò.. un brindisi a noi, e a tutto ciò che la seconda metà del 2018 ci riserverà!

Condividi il post:

2 Commenti

  • Monica
    27/07/2018 at 6:27 pm http://a%20rel='nofollow'%20class='comment-reply-link'%20href='#comment-150'%20onclick='return%20addComment.moveForm(%20comment-150,%20150,%20respond,%202734%20)'%20aria-label='Rispondi%20a%20Monica'%20-%20Reply/a

    Letto tuttooooo. Ti ammiro Laura. Bacioni. Il 25 ti festeggeremo a dovere

  • Sara
    28/07/2018 at 2:09 pm http://a%20rel='nofollow'%20class='comment-reply-link'%20href='#comment-151'%20onclick='return%20addComment.moveForm(%20comment-151,%20151,%20respond,%202734%20)'%20aria-label='Rispondi%20a%20Sara'%20-%20Reply/a

    Bravissimissima! Devi essere fiera di te! E auguri per tutto il bello che sta arrivando! Ti abbraccio
    Sara

Lascia un commento